Questa notte ci ha lasciato il nostro amico e filmmaker Corrado Iannelli; non è semplice raccontare una persona così eclettica, ironica e colta come Corrado che fin da subito ha intuito le opportunità del video principalmente per facilitare le relazioni umane e creare comunità. Negli anni Corrado ha lavorato in maniera generosa in differenti contesti come il mondo della scuola, in particolare la Parini, le periferie abitate dai nuovi cittadini, le piazze e gli spazi di detenzione riuscendo sempre a cogliere la speranza e la vitalità di chi vive ai margini. Corrado, spesso con la collaborazione di persone più giovani, ha documentato feste religiose, l’accoglienza dei migranti, manifestazioni culturali, scambi tra differenti lingue e tradizioni: il suo archivio e la sua esperienza rappresentano un patrimonio unico per la nostra città e ci lascia la responsabilità di continuare il suo percorso teso al dialogo con l’altro per continuare a costruire una memoria comune e condivisa.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *