Ecco il programma integrale di LiberAzioni 2019, il festival delle arti dentro e fuori che si svolgerà dal 14 al 20 ottobre con eventi nel centro di Torino e nel quartiere delle Vallette!

Lunedì 14 ottobre

h 17.30 Bibliomediateca della RAI Dino Villani, Via Giuseppe Verdi 31

ARCHIVE ALIVE! DENTRO/FUORI

Proiezione di uno speciale su Armando Punzo e la Compagnia della Fortezza di Volterra.

Intervengono la direttrice del Festival LiberAzioni Valentina Noya, il presidente di Antigone Piemonte Claudio Sarzotti e Filippo Cropanese dell’associazione partner Quinto Polo.

L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria: 011.8104858 – mediateca.torino@rai.it

h 20.45 Unione culturale Franco Antonicelli, Via Cesare Battisti 4/B

PAROLE CHE LIBERANO. ESPERIENZE DI SCRITTURA IN CARCERE

Un confronto a più voci a partire dall’esperienza di chi ha condotto alcuni laboratori in diversi penitenziari italiani, per ragionare su come è possibile raccontarsi tramite la scrittura, la parola o anche il teatro in ambito carcerario; ne discutono insieme Benedetta Centovalli, Alessio Romano e Susanna Ronconi

Martedì 15 ottobre

h 18.00 Laadan – Centro culturale e sociale delle donne, Via Vanchiglia 3

DONNE RECLUSE. ESPRIMERE LA FORZA, ESPRIMERE LA BELLEZZA. DIALOGHI, NARRAZIONI E IMMAGINI SULLA DETENZIONE FEMMINILE.

Al Femminile (Rio Terà dei Pensieri), laboratorio fotografico al carcere della Giudecca, Venezia (con Giorgio Bombieri e Liri Longo), Io sono tante (SaperePlurale-LiberAzioni) e Il tesoro nascosto (Società della Ragione-Progetto WIT), interventi autobiografici nelle sezioni femminili a Pisa, Firenze e Torino.

Intervengono Liz O’Neill, Rosetta D’Ursi e Susanna Ronconi

A seguire aperitivo!

Mercoledì 16 ottobre

h 18.30 Palazzo Barolo, via Corte d’Appello 20/C, Via delle Orfane 7

Inaugurazione della mostra OLTRE. Tra dentro e fuori.

Oltre il pregiudizio e lo stereotipo, oltre le sbarre e la limitazione dello spazio, oltre le proprie capacità e l’immagine che si ha di se stessi.

Oltre porta fuori dal Carcere di Torino i lavori dei detenuti della sezione Sanitaria Prometeo e di quella di Alta Sicurezza che hanno svolto, parallelamente, i workshop di fotografia con Francesca De Dominicis e di disegno con Petra Probst e Jhafis Quintero.

L’esposizione rompe i muri della cella e mette in intima relazione lo spettatore e i detenuti che attraverso gli scatti e i lavori di grafica si mettono a nudo svelando se stessi, la loro personale esperienza del carcere e il loro modo di guardare dentro e fuori.

La mostra è curata da Elena Patrignani, in collaborazione con Forme in Bilico, Rasha Shokair, Valentina Noya e Nuova Icona di Venezia. La mostra rimane aperta fino al 17 novembre.

Giovedì 17 ottobre

h 16 Palazzo Barolo, via Corte d’Appello 20/C, Via delle Orfane 7

Visita degli studenti universitari di Sociologia del Diritto con la Garante delle persone private della libertà del Comune di Torino, Monica Cristina Gallo e con i curatori; presentazione della rivista Inoltre gli occhi del carcere di San Vittore a Milano, diretta da Renata Discacciati.

h 18.00 Lacumbia film, Via Tesso 30

Anteprima del cortometraggio Sacro ardente cuore scaturito dal laboratorio di video partecipativo di LiberAzioni nella sezione Prometeo dei detenuti sieropositivi del carcere di Torino. Intervengono i formatori Giovanni Mauriello e Beatrice Surano.

h 20.30 Teatro Don Orione, Piazza Montale 18

PRIMA SESSIONE DI CORTOMETRAGGI IN CONCORSO

La madre e il suo principe di Roberto Agagliate (2019, 12′)

Fame di Luca Buzzi Reschini (2019, 10′)

Tenera è la notte di Sabrina Bonaiti e Marco Ongania (2019, 30′)

Wherever you go, there you are di Nicola Zambelli (2018, 28′)

Note a margine di Lorenzo Bombara (2019, 20′)

Voci di dentro di Lucio Laugelli (2018, 20′)

Salviamo la faccia di Giulia Merenda (2018, 13′)

FESTIVAL IN CARCERE E NEL QUARTIERE DELLE VALLETTE

Venerdì 18 ottobre

h 9.00 Casa Circondariale Lorusso e Cutugno, Via Maria Adelaide Aglietta 35

Paolo Rossi inaugura il festival per i detenuti nella sala del teatro del carcere.

h 21.00 Teatro Don Orione, Piazza Montale 18

Spettacolo di Paolo Rossi aperto al pubblico, non occorre prenotare

Sabato 19 ottobre

h 10.00 Campus Luigi Einaudi, Lungo Dora Siena 100/A

Convegno LA PENA DOPO LA PENA

Quali sono i limiti della pena? Una domanda resa necessaria dai tanti e crescenti episodi nei quali persone condannate, dopo aver espiato la condanna ed essere tornate libere, anche a distanza di molti anni, hanno subito ostracismi di varia natura e intensità nel loro percorso sociale. Come se la pena dovesse produrre effetti senza fine, come se lo stigma nei confronti del reo dovesse rimanere per sempre e pre-giudicare il suo reinserimento sociale. Come se l’ex detenuto, e così pure il recluso sottoposto a misure alternative, dovessero in qualche misura diventare e rimanere all’infinito cittadini dimezzati. Che ruolo hanno i media e gli operatori penitenziari e del diritto in questo processo? Che ruolo possono avere i Garanti dei detenuti?

Attorno a queste domande si interrogheranno Emilia Rossi, Garante nazionale delle persone private della libertà, il giornalista Davide Demichelis, Susanna Ronconi, associazione SaperePlurale, Sergio Segio, associazione Società INformazione.

Modera Claudio Sarzotti, presidente di Antigone Piemonte, professore ordinario di Sociologia del Diritto presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino. Saluti istituzionali di Monica Cristina Gallo, Garante delle persone private della libertà del Comune di Torino.

Interverrà con letture l’attrice e regista Clara Galante.

h 15.30 Teatro Don Orione, Piazza Montale 18

SECONDA SESSIONE DI CORTOMETRAGGI IN CONCORSO

Quando è primavera di Silvia Luciani (2019, 20′)

Il legionario di Hleb Papou (2018, 13′)

Sì, viaggiare di Mattia Berto (2019, 28′)

Il nostro concerto di Francesco Piras (2019, 15′)

Andrà tutto bene di Luca Angeletti (2018, 15′)

h 18.00 Teatro Don Orione, Piazza Montale 18

Roberto Manfredi, scrittore, musicista, produttore e sceneggiatore televisivo, a partire dal suo libro Artisti in galera (Skira edizioni) racconterà storie di cantanti e musicisti famosi finiti in carcere, con video, interviste e aneddoti.

A seguire reading dei racconti finalisti del concorso nazionale di scrittura per detenute/i Io sono tante/i a cura di SaperePlurale e Quinto Polo. 

H 20.45 Teatro Don Orione, Piazza Montale 18

Spettacolo teatrale “La classe” della compagnia Voci Erranti dei detenuti di Saluzzo, regia di Grazia Isoardi

Domenica 20 ottobre

Teatro Don Orione, Piazza Montale 18

h 17.00 intervista di Sergio Segio e Andrea Perrone a Omar Pedrini sul suo libro Cane sciolto di Federico Scarioni, Chinaski edizioni

h 18.00 spettacolo teatrale di Clara Galante Una vita o prove di liberazione, ispirato a Pensieri dal carcere di Pierre Clèmenti

h 20.00 Teatro Don Orione, Piazza Montale 18

TERZA SESSIONE DI CORTOMETRAGGI IN CONCORSO

Malo tempo di Tommaso Perfetti (2018, 20′)

Dall’alba al tramonto di Vincenzo Ardito (2019, 27′)

Una vita negata di Martino Pavone (2019, 1′)

Et in terra pacis di Mattia Epifani (2018, 26′)

Time to change di Maryam Rahimi (2018, 15′)

A seguire, premiazioni ufficiali dei concorsi di cinema e scrittura, con intervalli musicali di Omar Pedrini e premiazione del vincitore del contest.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *