LiberAzioni è un progetto di laboratori artistici dentro e fuori dal carcere di Torino e un grande festival biennale. In collaborazione con una rete di realtà e il Garante delle persone private della libertà personale del Comune di Torino, l’AMNC ha avviato in primavera una prima campagna di raccolta fondi per fornire un domicilio ai detenuti scarcerati definitivamente e in cerca di una casa, impresa ancora più complessa in un periodo come quello attuale.Il progetto si occupa di identificare una sistemazione, sostenerla e avviare un percorso di accompagnamento per il reinserimento formativo e lavorativo degli ex detenuti insieme al supporto di legali, cooperative e housing sociali. Alla prima campagna hanno aderito testimonial del mondo dell’arte e dello spettacolo che hanno realizzato video per sostenere il crowdfunding e promuovere l’hashtag #iorestoincarcere, per sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto alla situazione dei detenuti durante l’emergenza Covid-19.Abbiamo deciso di condividere LiberAzioni in emergenza nell’ambito del GivingTuesday 2020 per cui vi chiediamo di esprimere un semplice voto QUI.

Intendiamo continuare a fornire assistenza a chi rimane dentro, a chi è tornato dentro dopo essere uscito solo per affrontare la malattia in solitudine o soggiornare in un reparto di terapia intensiva, a chi esce solo in un contesto sociale sempre più difficile che offre sempre meno opportunità, in una città come Torino, sempre più povera. Per il supporto alimentare grazie a Nova Coop saranno destinati 2.000 Euro di buoni spesa con il coordinamento dell’Ufficio della Garante dei diritti delle persone private della libertà della Città di Torino.

Vogliamo iniziare a dare assistenza ai bambini dell’ICAM, ossia il carcere per mamme e i loro figli che in questi mesi hanno difficoltà a frequentare la scuola, nonostante sia un loro diritto poter uscire ogni mattina. Vogliamo fornire il nostro appoggio a tutte le detenute e i detenuti che si sentono sempre più isolati e soli, a fronte della completa interruzione dei rapporti con il mondo esterno in questa fase di nuova ondata del virus. Aiutateci a portare un po’ di umanità in una parte della nostra società – il carcere – nascosta e fredda, dove basta veramente poco per ricreare un po’ di speranza e fiducia in se stessi e nel prossimo: questa è la base di ogni forma di riabilitazione a cui dovrebbe tendere il senso di ogni pena detentiva.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *