Lunedì 8 giugno alle ore 18,00 sulla pagina facebook dell’AMNC si chiuderà il ciclo Parole&Cinema on line con un appuntamento speciale inserito nel calendario ufficiale del Festival Archivissima #archivissima2020. Il tema archivistico affrontato sarà la rimozione della memoria del femminile: a partire dal secondo anniversario della morte di Marielle Franco, unica consigliera comunale di Rio donna afrodiscendente, brutalmente uccisa proprio perché combatteva per i diritti civili anche delle persone delle favelas, sarà presentato il libro Marielle, presente! (Capovolte 2019, 128 pagine) scritto dalla giornalista Agnese Gazzera che dialogherà insieme a Liliam Altuntas, brasiliana, ex schiava bambina vittima della tratta, oggi affermata cake designer a Torino con una pasticceria in Barriera di Milano, la cui biografia I girasoli di Liliam (Fefè 2019, 269 pagine) è stata scritta dalla sua psicologa Teresa Giulia Canone. All’incontro parteciperà anche  la scrittrice Francesca Bertuzzi; modera l’incontro on line Valentina Noya

Agnese Gazzera, Classe 1980, giornalista professionista, ha lavorato per periodici, quotidiani e agenzie di stampa. Si è occupata principalmente di Esteri. Marielle, presente! è il suo primo libro.

Valentina Noya, progettista dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema, cooperante e facilitatrice internazionale al video partecipativo, produttrice cinematografica.

Liliam Altuntas, da bambina, schiava in casa nella favela di Recife. Poi in strada e, neppure adolescente, rapita e segregata in una casa degli orrori, esportata in Germania. Infine innamorata, fuggita e risorta a Torino come cake designer e madre di cinque figli.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *