Home Storia Notiziario Iniziative Info Link Ingrandisci il testo
Associazione
Museo Nazionale
del Cinema

Amici della Fondazione
Maria Adriana Prolo
Via Montebello 22
10124 Torino
T + 39 011 0765039
M + 39 347 5646645
F + 39 011 4377134
info@amnc.it
www.amnc.it

Progetti on line
Torino Città del Cinema / Enciclopedia del Cinema in Piemonte

News - 16.07.2011 indietro
"Quando si andava al Cabiria" di Stefano Della Casa

Dopo il successo dell'appuntamento "Double bill a Mirafiori Sud" pubblichiamo il testo scritto per "TorinoSette" de "La Stampa" da Stefano Della Casa sulla storia delle sale cinematografiche di Mirafiori:

"I cinema della zona sud di Torino hanno molte storie da raccontare, adesso che sono tutti scomparsi. Il più duro a morire è stato il cinema Castello Mirafiori, una gestione familiare che ha sempre puntato sugli spettacoli della domenica pomeriggio proponendo quasi esclusivamente film popolari italiani. Molto cinema italiano anche al Mirafiori, molto vicino all'omonimo stabilimento, che per tutti gli anni Sessanta e Settanta ha ospitato prime visioni soprattutto di western all'italiana, che come è noto non uscivano nelle sale del centro città ma direttamente nei quartieri popolari. Ad esempio, il Mirafiori vanta nel suo curriculum la prima visione torinese di "Keoma", uno dei film preferiti di Quentin Tarantino, l'ultimo grande western del nostro cinema uscito nel 1975 e diretto da Enzo G. Castellari. Ma il pubblico di quella zona aveva anche un terzo cinema su cui convergere. Era il Cabiria, al confine tra Torino, Moncalieri e Nichelino, che ha avuto sul finire degli anni Settanta una programmazione d'essai e un protezionista di lusso nella figura di Giancarlo Tovo, una delle colonne del Movie Club. Il Cabiria aveva un ampio magazzino dove molti distributori tenevano manifesti cinematografici. Quando il cinema fu chiuso, divenne una specie di Mecca per il collezionisti, attratti da tante chicche che si potevano trovare e la cui proprietà nessuno reclamava…"

Stefano Della Casa

Presidente onorario dell'Associazione Museo Nazionale del Cinema

indietro

Copyright © 2005 - Associazione Museo Nazionale del Cinema - Credits