Home Storia Notiziario Iniziative Info Link Ingrandisci il testo
Associazione
Museo Nazionale
del Cinema

Amici della Fondazione
Maria Adriana Prolo
Via Montebello 22
10124 Torino
T + 39 011 0765039
M + 39 347 5646645
F + 39 011 4377134
info@amnc.it
www.amnc.it

Progetti on line
Torino Città del Cinema / Enciclopedia del Cinema in Piemonte

News - 03.02.2014 indietro
Serata benefit per Lavori in Corto Domenica 9 febbraio alla Casa del Quartiere di San Salvario

Serata LAVORI IN CORTO con APERITIVO BENEFIT

e DOPPIA ANTEPRIMA TORINESE dei film

"Nel mio riflesso il tuo movimento" di Dalila Missero e Caterina Shanta

ed "Eros" di Berardo Carboni

Domenica 9 Febbraio, dalle ore 19.30,
Casa del Quartiere di San Salvario
(Via Morgari 14 – Torino)


Ingresso libero con la possibilità di un’offerta Up to You

Domenica 9 febbraio dalle ore 19.30 presso la Casa del Quartiere di San Salvario, l’Associazione Museo Nazionale del Cinema e l’Associazione Riccardo Braghin organizzano una serata di cinema e convivialità per promuovere il concorso cinematograficoLAVORI IN CORTO.

La serata inizierà con un aperitivo benefit a offerta libera per sostenere il concorso e proseguirà, alle ore 21.00, con la proiezione in anteprima torinese di due film: Nel mio riflesso il tuo movimento di Dalila Missero e Caterina Shanta ed Eros di Berardo Carboni, diretto in collaborazione con il Teatro Valle Occupato.

> "Nel mio riflesso il tuo movimento" racconta la storia di due fratelli poco meno che ventenni nella Torino di fine anni Sessanta. Uno è impegnato nel Movimento Studentesco e sta vivendo il sessantotto attraverso l’impegno politico, mentre l’altro decide di ribellarsi viaggiando alla scoperta dell’Oriente. Il film è stato realizzato attingendo esclusivamente da materiale d’archivio, raccolto attraverso la ricerca ed il dialogo con i protagonisti di allora. Partendo da una vicenda particolare si è cercato di ritrarre lo spirito di un’epoca, nel tentativo di gettare un ponte generazionale e di sfruttare il rapporto tra individuo e Storia, tra Storia e memoria.

> "Eros" racconta il viaggio di tre attivisti del teatro Valle Occupato, attraverso l’Europa della crisi e delle resistenze. Il percorso traccia il diametro che separa i poli opposti di un sistema sull’orlo del collasso: da Atene, dove un gruppo di lavoratori dello spettacolo ha occupato il teatro Empros, a Francoforte, dove migliaia di attivisti progettano di bloccare per un giornol’attività della BCE. Il progetto Eros è polimorfo, fluido e nomade. Visivamente unisce il reportage del viaggio con il footage proveniente da fonti ed esperienze diverse. Eros è la passione di muovere persone, idee e visioni.

Intervengono alla serata i registi Dalila Missero, Caterina Shanta, il montatore di ErosDaniele Natali,la coordinatrice del concorso Lavori in corto Valentina D’Amelio, il presidente dell’Associazione Riccardo Braghin Eugenio Gruppi e Vittorio Sclaverani, presidente dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema.

Fino al 16 febbraio sarà possibile sostenere il progetto di LAVORI IN CORTO grazie alla campagna di crowdfunding, ricca di rewards, sulla piattaforma Starteed:

http://www.starteed.com/projects/2061/lavori-in-corto-2014-storie-di-ordinaria-partecipazione

Qui il link dove potersi iscrivere al concorso: http://lavoriincorto.it/partecipa/

Per maggiori informazioni: lavorincorto@gmail.com – http://lavoriincorto.it


***

LAVORI IN CORTO

Il progetto del concorso di LAVORI IN CORTO nasce dall’esigenza di sensibilizzare la cittadinanza a tematiche di tipo sociale attraverso le immagini e le storie raccontate nei cortometraggi e documentari in concorso. La tematica dell’edizione 2014 è la partecipazione attiva e democrazia dal basso, intesa come contributo alle decisioni riguardanti la nostra vita all’interno di una comunità, ma anche come impegno e presenza nel modificare e migliorare ciò che non funziona per la collettività, partendo dal presupposto che essere cittadini significa prendere parte concretamente all’azione civica nelle sue molteplici forme, al fine di tutelare i diritti, curare beni comuni e sostenere soggetti e situazioni in difficoltà. Esempi di democrazia dal basso, intesi come momenti di aggregazione e incontro realizzati da gruppi informali nell’ottica di una finalità condivisa, sono i comitati nati per la difesa dei beni comuni, gruppi di acquisto solidale ed esperienze di democrazia partecipativa del passato.

Il bando di Lavori in Corto- concorso cinematografico per cortometraggi e documentari rivolto agli autori under 35 residenti sul territorio nazionale – rimarrà aperto fino al 15 aprile.

Premi in palio: primo premio “Armando Ceste” di 1.500 Euro in denaro al vincitore del concorso, offerto dall’Associazione Riccardo Braghin; premio “Lavoro e partecipazione” di 300 Euro in denaro, offerto dalla rivista Sicurezza e Lavoro e alcuni premi tecnici offerti daFilm Commission Torino Piemonte.

I lavori che partecipano al concorso saranno proiettati durante un appuntamento festivaliero che si svolgerà a fine maggio.

LAVORI IN CORTO è un progetto a cura di Associazione Museo Nazioanle del Cinema e dell’Associazione Riccardo Braghin, realizzato con il sostegno e la collaborazione di Fondazione CRT, Regione Piemonte, Città di Torino, MoleCola, M**Bun, Giemme, Akita Tour, 1911 Lokomotif Ensemble, Sostegno Armonico, Il Contesto, Tactile Vision Onlus, Turin. Storia e storie della città, Sicurezza e Lavoro, Blu.is, Cinemaitaliano.info, Socializers, Museo Nazionale del Cinema, Film Commission Torino Piemonte, Casa del Quartiere di San Salvario, Fondazione Mirafiori Onlus, La Casa nel Parco di Mirafiori, Associazione Chicca Richelmy, Franti Nisi Masa, Centro Studi Sereno Regis, Cecchi Point Hub Multiculturale, Videocommunity, ACMOS, Ar.Te.Mu.Da., Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, D.A.M.S. di Torino, Psicologia Film Festival, Collettivo di Psicologia, MIC – Media Intercultura e Cittadinanza, Scena Madre, SUR – Società Umane Resistenti, Toolbox, Centro culturale albanese e Social Lab Film Festival.

indietro

Copyright © 2005 - Associazione Museo Nazionale del Cinema - Credits