Home Storia Notiziario Iniziative Info Link Ingrandisci il testo
Associazione
Museo Nazionale
del Cinema

Amici della Fondazione
Maria Adriana Prolo
Via Montebello 22
10124 Torino
T + 39 011 0765039
M + 39 347 5646645
F + 39 011 4377134
info@amnc.it
www.amnc.it

Progetti on line
Torino Città del Cinema / Enciclopedia del Cinema in Piemonte

News - 06.06.2014 indietro
17° CinemAmbiente “The Stone River” vince il Premio Guido Boccaccini 2014

Nell’ambito della XVII edizione del Festival CinemAmbiente la Giuria coordinata dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema composta da Gabriele Boccacini (Presidente), Anna Catella, Alessandra Lancellotti, Gabriele Filomena e Marco Mastino ha riconosciuto con grande interesse la proposta dei dieci candidati al Concorso Documentari Italiani distinguendo tra questi opere con una forte valenza scientifico-informativa e documentari con una rilevante capacità comunicativa e narrativa. Dalla ricerca esistenziale di "A Burning Dream", dove si avverte il forte desiderio dell’autore di trovare una risposta, sino a perdersi nel deserto del Nevada; ai documentari che riguardano territori più prossimi come "La’ Suta", che denuncia l’esistenza di un deposito di scorie radioattive nel Vercellese, o "Zero Waste", che ricorda il dramma della spazzatura a Napoli, o "Buongiorno Taranto", che evidenzia l’inquinamento ambientale dovuto all’Ilva, una delle più grandi industrie in Europa. Dai documentari più attenti all’informazione e alla controinformazione come "The Toxic Burden" e "Green Generation", a "Capulcu – Voices from Gezi" resoconto di una rivolta popolare spontanea. Dai documentari che narrano la sofferenza delle persone che stentano a vivere nel proprio ambiente, come "Cronaca di una vita semplice" e "Capo e Croce – La ragione dei pastori", di cui abbiamo apprezzato la forte valenza umana e il consistente retroscena socio-politico.

Il Premio Guido Boccaccini 2014 va a "The Stone River" di Giovanni Donfrancesco, per la capacità di fare sintesi tra il documentario e la fiction, attraverso una forte poetica che racconta il vissuto drammatico degli scalpellini di granito, operai/artisti degli inizi del ’900, rievocati da splendidi ritratti di persone del presente.

Ricordiamo che il premio consiste nell’organizzazione di un Workshop di regia da parte dell’autore vincitore da organizzare nell’ambito della stagione culturale 2014-2015 del Cecchi Point – Hub Multiculturale in collaborazione a CinemAmbiente, Videocommunity e Filmidee.

indietro

Copyright © 2005 - Associazione Museo Nazionale del Cinema - Credits