Home Storia Notiziario Iniziative Info Link Ingrandisci il testo
Associazione
Museo Nazionale
del Cinema

Amici della Fondazione
Maria Adriana Prolo
Via Montebello 22
10124 Torino
T + 39 011 0765039
M + 39 347 5646645
F + 39 011 4377134
info@amnc.it
www.amnc.it

Progetti on line
Torino Città del Cinema / Enciclopedia del Cinema in Piemonte

News - 18.08.2015 indietro
WORKSHOP DI CINEMA DOCUMENTARIO Sabato 19 Settembre alla Cascina Roccafranca

WORKSHOP DI CINEMA DOCUMENTARIO
UN PERCORSO DALL'ETNOCINEMA AL VIDEO PARTECIPATIVO
TRA ANTROPOLOGIA APPLICATA E PRODUZIONE AUDIOVISIVA
condotto da Rossella Schillaci in collaborazione con Valentina Noya

A cura dell'Associazione Museo Nazionale del Cinema e dell'Associazione Antropocosmos

Sabato 19 settembre dalle 10,00 alle 18,00
Cascina Roccafranca, Via Edoardo Rubino 45, Torino

"Fare un film, significa scriverlo con i propri occhi, con le orecchie, con il corpo, vuol dire entrarci dentro: essere al tempo stesso invisibile e presente."
Jean Rouch

Qual è il rapporto tra cinema e documentario? Famoso è il caso del grande documentarista ed antropologo Jean Rouch che porterà i suoi film alla Mostra del Cinema di Venezia e influenzerà Godard e gli altri autori del "cinéma verité". Significativi sono anche gli esperimenti che porteranno al "direct cinema" in Inghilterra e negli Stati Uniti.
L’obiettivo di questo primo incontro del "Tavolo Visual" curato dall'Associazione Museo Nazionale del Cinema e dall'Associazione Antropocosmos è quello di fornire una prima conoscenza del cinema documentario antropologico, concentrandosi soprattutto sui diversi approcci e metodi utilizzati, sul rapporto con i protagonisti e sulla ricerca preliminare sul campo. Il workshop è realizzato in collaborazione con Cinemaitaliano.info e Agenda del Cinema a Torino.

# Programma e spunti della giornata

Gli “antenati totemici” dell’antropologia visuale e del film etnografico: Margaret Mead e Gregory Bateson. Proiezione e analisi di sequenze tratte da "First day in life of a new Guinea baby e Bathing babies in 3 cultures".

"Observational film", film etnografico d'osservazione. Visione e analisi di alcune sequenze di film di David MacDougall.

"Cine-trance etno-fiction" e cinema partecipante. Visione e analisi di alcuni documentari ed estratti realizzati da Jean Rouch.

# La fase di sviluppo e di ricerca e la scrittura di un progetto di film e documentario

Esempio pratico 1. Analisi e discussione di un progetto di documentario personale: La legge del mare e successivo sviluppo. Cosa è nato da questo progetto: i documentari "Altra Europa" e "Il limite".
Le fasi di realizzazione del progetto e la creazione di altri corti durante la fase di sviluppo:

- "Approdi", webdoc e mostra fotografica
- cortometraggio "Solo questo mare"
- cortometraggio "Shukri, una nuova vita", realizzato per la televisione
- Spazio possibile di raccolta idee dei progetti dei partecipanti per un successivo workshop dedicato alla pre-produzione: idea, soggetto, raccolta documentazione, reperimento fondi, ricerca sul campo, scrittura trattamento, come si scrive un progetto.

# Il video partecipativo a cura di Valentina Noya

Che cosa sono le metodologie visuali partecipative, in che contesti vengono utilizzate nella ricerca sociale e quali sono gli elementi che distinguono un video partecipativo?

Esempio pratico 2. Analisi e discussione di un progetto di documentario personale: "Follow-up" e precedenti fasi di realizzazione del progetto. Da cosa è stato generato questo progetto: il Photovoice con le Madri di Quartiere e il racconto collettivo "Biancaneve".

Esempio pratico 3. Analisi e discussione di un progetto di documentario e di un video partecipativo a seguito di un progetto di Photovoice in Centro America.

Al termine della giornata, alle ore 21.00, verrà proiettato il film documentario "Il limite" (2012, 55') di Rossella Schillaci.


Rossella Schillaci
Autrice di documentari, si è specializzata presso il Granada Centre for Visual Anthropology di Manchester in regia del documentario antropologico. Negli ultimi anni ha realizzato "Solo questo mare", "Altra Europa" e "Il limite", partecipando e ottenendo premi in numerosi festival internazionali come il RAI film festival, Jean Rouch film festival, Al Jazeera Film Festival, Fespaco, Festival de Femmes de Creteil, Torino Film Festival, Bellaria, Libero Bizzarri, Salina doc Fest, Bergamo Film Meeting. Ha realizzato documentari per Raisat e Al Jazeera, tra cui "Shukri, una nuova vita". Sta terminando il suo ultimo film documentario, "Notte piccola mia".

Valentina Noya
Cooperante a Torino e in Centro America, ha una laurea in Relazioni Internazionali e una in Sviluppo, Ambiente e Cooperazione conseguite presso l'Università degli Studi di Torino e un master biennale della Scuola Holden in sceneggiatura cinematografica. Attenta osservatrice dei fenomeni della rigenerazione urbana, delle migrazioni, della partecipazione e della narrazione per immagini. Il primo cortometraggio che ha realizzato come regista è "Follow-up" (2015, 13' 24").

# Info e modalità d'iscrizione
Numero massimo partecipanti: 25 persone
Quota di iscrizione: 25,00 Euro
Modalità di iscrizione: inviare una mail con Nome, Cognome e un breve CV "creativo" a:
info@amnc.it
Per eventuali informazioni telefonare allo 011-0765039 oppure al 347-5646645
Modalità di pagamento: il pagamento avverrà direttamente il 19 Settembre al desk di accoglienza presso la Cascina Roccafranca
Deadline iscrizioni: lunedì 14 Settembre 2015
Il Workshop si attiverà con un numero minimo di 10 partecipanti.

indietro

Copyright © 2005 - Associazione Museo Nazionale del Cinema - Credits