Home Storia Notiziario Iniziative Info Link Ingrandisci il testo
Associazione
Museo Nazionale
del Cinema

Amici della Fondazione
Maria Adriana Prolo
Via Montebello 22
10124 Torino
T + 39 011 0765039
M + 39 347 5646645
F + 39 011 4377134
info@amnc.it
www.amnc.it

Progetti on line
Torino Città del Cinema / Enciclopedia del Cinema in Piemonte

News - 19.10.2008 indietro
Settanta Ottanta - La mutazione italiana intorno al 1978 - Torino 21 ottobre - 7 novembre 2008

Settanta Ottanta
La mutazione italiana intorno al 1978

“Cinema, teatro civile, reading, incontri e una mostra fotografica per raccontare un passaggio epocale a trent’anni dal sequestro Moro e dalla Legge Basaglia"

Torino 21 ottobre/7 novembre 2008

da un'idea di Sebastiano Pucciarelli, Vittorio Sclaverani e Laura D'Amore

in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema – Fondazione Maria Adriana Prolo e l'Associazione Museo Nazionale del Cinema

L’Associazione Culturale Franti – Nisi Masa anche quest’anno con Settanta Ottanta - la mutazione italiana intorno al 1978, torna ad occuparsi di uno dei momenti più drammatici, controversi e densi di significato della storia italiana. Quella manciata di anni che stravolsero per sempre la fisionomia del nostro paese saranno raccontati grazie ad una rassegna multidisciplinare; cinema, teatro, reading, una mostra fotografica e incontri con chi ha raccontato quell’epoca, per cercare di decifrare un periodo storico affascinante e terribile, un’epoca difficilmente comprensibile, soprattutto per le generazioni più giovani.
La cifra distintiva che ha contraddistinto quegli anni è stata la particolare commistione fra impegno sociale, spinta ideologica ed una costante e palbabile violenza quotidiana. In Italia se n’è molto scritto, parlato e discusso, soprattutto lo scorso anno in occasione del trentennale 1977/2007; la creatività e la rabbia dei moti studenteschi, la deriva ideologica e l’esplosione della lotta armata, la nascita delle tv e radio libere, il boom dell’eroina, infine la crisi dell’impegno e l’adeguamento a diversi modelli di vita.

In questo contesto di rievocazioni e processi alla storia, Franti – Nisi Masa con SettantaOttanta vuole spostare l’angolo d’osservazione, mettendo sotto la lente d’ingrandimento non gli epifenomeni di quegli anni ma ciò che è sotteso a questi accadimenti, la dimensione di una vera e propria metamorfosi antropologica e sociale.

CINEMA - 22/24 Ottobre
Tre giornate di cinema per tre stringhe tematiche e una sonorizzazione originale per un film esilarante

22 ottobre – ‘Basaglia da slegare’ - Cinema Massimo – sala3

II Disagio Mentale, la Legge Basaglia compie trenta anni; proiezioni, dibattiti, e riflessioni con gli autori. Nella serata verrà proiettata la versione integrale e poco conosciuta di Matti da slegare (1975) di Marco Bellocchio, Silvano Agosti, Sandro Petraglia e Stefano Rulli.


23 ottobre – ‘Chi ci ha visti morire? Omaggio ad Aldo lado’ - Cinema Massimo – sala3

L’Italia, raccontata dal cinema di genere di Aldo Lado che sarà ospite dell’evento, regista conosciuto anche con lo pseudonimo di Gorge B. Lewis; gialli psicologici, thriller, melodrammi a tinte violente, atmosfere cupe, commedie velatamente erotiche, queste le tante facce del cinema di Lado, uno sguardo diretto e popolare su una società fotografata in un momento di forte crisi e trasformazione

24 ottobre – ‘Momento Moro’ - Cinema Massimo – sala3

1978/2008 gli anni più cupi del terrorismo, raccontati a un trentennio dal rapimento di Aldo Moro; proiezioni, incontri e dibattiti con gli autori e alcuni dei protagonisti dell’epoca

5 novembre – Sonorizzazione - Cinema Fratelli Marx
Stefano Giaccone, uno dei più significativi musicisti della scena indipendente musicale italiana, tra i fondatori dei FRANTI, forse il più importante gruppo underground degli anni ottanta in Italia, sonorizzerà dal vivo, in compagnia di Dylan Fowler e Max Brizio l’esilarante commedia ‘bolscevica’ Le straordinarie avventure di Mr. West nel paese dei bolscevichi (1924) di Lev Kulesov


INCONTRI - 29 Ottobre e 5 Novembre – Circolo dei Lettori

29 Ottobre
“La vita ai tempi della P38 - Vivere ogni giorno tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta: video, racconti, testimonianze” per cercare di capire, conoscere e ricostruire l'atmosfera che si respirava a cavallo di due decadi in un momento di libera discussione e confronto, sulle abitudini, le convenzioni, gli oggetti e le liturgie - di cui era rivestita la vita quotidiana in quei difficili anni. Interverranno Giorgio Vasta, Italo Moscati, Luca Rastello e Fabio Cleto. Le parole saranno accompagnate da immagini, tra cui brevi spezzoni del documentario “Il paese mancato” di Italo Moscati, e alcuni filmati in formato super8 del 1978 selezionati per l’occasione dall’associazione Superottimisti

5 Novembre
“Non basta la Rai - Le nuove forme di espressione e di informazione negli anni Settanta"
Peppino Ortoleva, Salvo Vitale, compagno di Peppino Impastato nell’avventura di Radio Aut, Mario Salomone, membro del Bollettino di Informazione Democratica, ed altri testimoni e giornalisti dell’epoca per parlare dell’esplosivo fenomeno della controinformazione e delle radio e tv libere che negli anni settanta crearono un vero e proprio sistema di comunicazione parallelo e indipendente al monopolio RAI


TEATRO CIVILE

21 ottobre – Teatro Vittoria
La Compagnia Mana Chuma Teatro di Reggio Calabria presenta in anteprima a Torino “70VolteSud” spettacolo ispirato ai moti di Reggio Calabria del 1970 e alle pagine spesso dimenticate della contestazione e dell’eversione nel Mezzogiorno italiano


MOSTRA FOTOGRAFICA

21 ottobre/7 novembre – ‘Lottavano così come si gioca” - Cortile del Rettorato
Le feste di Radio Alice, l’università occupata, la morte di Francesco Lo Russo, gli scontri, le barricate, le assemblee, i muri colorati…questi gli scatti di Enrico Scuro, fotografo bolognese, testimone attento e partecipe della rivoluzione che investì Bologna e il suo giovane popolo studentesco


READING MUSICALE

6 novembre – Caffè Liber
Stefano Giaccone presenterà una versione ‘speciale’ del reading musicale "Solo vecchia brace, voci nel tempo a Torino", un vero e proprio concerto popolare per voce e musica. Uno sguardo “politico e poetico” su trasformazioni industriali della metropoli torinese, la sua mutevole composizione sociale, il perdurare di un senso profondo di legame solidale: ma anche il cammino comune, inestricabile tra generazioni di lavoratori, compagni di oggi e ieri, tra musicisti e letterati Torinesi. Uno spettacolo ricco di cinema che ha il suo centro nel capolavoro Le amiche (1955) di Michelangelo Antonioni e che ricorda tutti quei protagonisti del cinema torinese, in particolare un giovane Pier Milanese, che parteciparono all’esperienza collettiva ripresa nel film Rock contro il nucleare (1984) – proposto durante la prima edizione di Settanta Ottanta.


Per maggiori informazioni:

info@frantinisimasa.it
www.frantinisimasa.it

Ufficio Stampa:
Emanuela Currao 338 8216292
Giulia Gaiato 3465606493
stampa@frantinisimasa.it

indietro

Copyright © 2005 - Associazione Museo Nazionale del Cinema - Credits