Barriera a Cielo Aperto 2022: 60 appuntamenti dall’8 giugno al 24 settembre

Dall’8 giugno al 24 settembre 5 diversi spazi di Barriera, 8 realtà coinvolte, 60 appuntamenti

Torna per il secondo anno consecutivo la rassegna Barriera a cielo aperto, un’ampia proposta socio-culturale tra cinema, musica, letteratura, sostenibilità ambientale, workshop, performance, talk e concerti accessibile a tutta la cittadinanza e a tutte le generazioni che, tra l’8 giugno e il 24 settembre, animerà cinque diversi spazi di Barriera di Milano a Torino

Frutto della condivisione progettuale di otto realtà partner – Associazione Museo Nazionale del Cinema, Oratorio Michele Rua, Cooperativa Liberitutti, Cooperativa Sumisura – Risorse per l’ambiente e la città, Sumisura APS, Associazione Banda Larga, Jazz School Torino, Re.Te. OngBarriera a cielo apertopropone nell’arco di quattro mesi, 60 appuntamenti in 5 diversi spazi in Barriera di Milano per un ricco palinsesto di eventi: da film acclamati, a concerti musicali di vari generi dal vivo, a serate di approfondimento e divulgazione su problematiche globali e tutela ambientale, a formazioni sui temi dell’autoproduzione e auto-organizzazione di comunità, a performance teatrali site-specific, fino a sessioni di ascolto, workshop artistici, esposizioni temporanee, talk e concerti in radio con palco su strada.

La programmazione cinematografica è ospitata presso il grande cortile interno dell’Oratorio Michele Rua per dare seguito al grande successo dell’Arena Monterosa attivata nel 2020 nell’ambito di Torino Città del Cinema, tutti gli altri appuntamenti si tengono pressoil Community Hub di Via Baltea 3, la Casa del Quartiere Bagni Pubblici di Via Agliè, il Boschetto – Agribarriera e la new entry del Centro Interculturale della Città di Torino.

All’Arena Monterosa, il cartellone del cinema prevede sei cicli tematici protagonisti per ogni settimana di programmazione: cinema per l’inclusione, sport&integrazione, cinema e relazioni, new generation, pace e diritti, mentre l’ultima settimana vedrà protagoniste figure femminili coraggiose capaci di rompere pregiudizi e disparità. La programmazione cinematografica ospita anche la serata finale di “Lavori in corto – gli occhiali di Gandhi”, concorso rivolto ad autori under35. Via Baltea ospita la ricca programmazione Radio Street Community di Banda Larga con palco su strada e coinvolgimento attivo degli abitanti del quartiere. I Bagni di Via Agliè propongono una rassegna jazz nel cortile della Casa del Quartiere, spettacoli teatrali e ring culturali, mentre i venerdì dell’orto urbano del Boschetto uniscono la musica a serate dedicate alla divulgazione sui temi della sostenibilità e della cooperazione internazionale.

Tra gli ospiti principali per quanto riguarda il cinema all’Arena Monterosa sarà presente il produttore Michele Fornasero che aprirà il ciclo di proiezioni il 15 giugno con il documentario Sul sentiero blu diretto da Gabriele Vacis, parteciperà la Direttrice del Disability Film Festival Carmen Riccato che il 17 giugno presenterà il film  Beautiful Minds, Tommaso Caroni proporràil documentario Ghiaccio il 22 giugno in occasione della Giornata Mondiale del rifugiato, mentre Annalisa Lantermo, Direttrice dei Job Film Days, presenterà Un altro mondo, l’ultima pellicola firmata da Stéphane Brizé in programma il 15 luglio.

Presso i Bagni pubblici di Via Agliè saranno protagonisti i linguaggi del teatro, della fotografia e della musica a partire da Giulia D’Amico che il 9 giugno presenterà in concerto Jala, il suo ultimo disco nell’ambito di Gocce di musica che si compone di otto appuntamenti, mentre il 10 giugno e l’8 luglio andrà in scena la rassegna Chourmo grazie agli spettacoli Bang! Bang! e Favola – Storia di un abbraccio; il 24 giugno, in occasione della festività di San Giovanni, i Bagni pubblici ospiteranno un ricco programma multiculturale che unirà tradizioni, musiche, piatti e costumi tipici di diverse nazionalità presenti sul territorio di Barriera di Milano. In quest’ottica corale, il 20 luglio, i Giardini di Piazza Bottesini saranno il set ideale della performance multimediale Luci d’istanti visual concert.

I Laboratori di Barriera accoglieranno molteplici eventi per un totale di quattordici giornate di eventi da inizio giugno a fine settembre. 20 attività diverse ospitate all’interno degli spazi del community hub di via Baltea e nello specifico: 6 happening : 6 giornate culturali tematiche dedicate al jazz, alla scena attivista LGBTQIA+, alla sostenibilità, all’arte pubblica, all’attivismo civico e alla partecipazione popolare ospitate nel community hub di via Baltea; 7 radio live talk : 7 appuntamenti di dibattito e approfondimento su temi culturali e artistici ospitati negli spazi del ch di via Baltea. Un racconto corale ai microfoni di RBL, curato dai protagonisti degli happenings culturali. 7 workshop: laboratori artistici, culturali pensati per i più piccoli e i giovani adolescenti del quartiere (dall’autocostruzione di strumenti musicali alla produzione radiofonica fino all’atelier urbano).

Nel suggestivo spazio di AgroBarriera gestito da RE.TE Ong l’8 luglio si parlerà della rivitalizzazione dei borghi abbandonati attraverso le molteplici progettualità nate negli ultimi anni volte a ripopolare le nostre valli. Il 15 luglio sarà protagonista il Centro America grazie al confronto tra le diverse iniziative promosse dalle ong piemontesi per sostenere i piccoli produttori agricoli. Il 22 luglio ci si sposterà idealmente in Senegal con un approfondimento dedicato ai progetti di cooperazione dedicati alla tutela del diritto del lavoro. Il recupero del cibo sarà al centro di un dibattito tra le associazioni del territorio il 23 settembre per condividere pratiche per contrastare lo spreco alimentare e ridare dignità ai prodotti alimentari recuperati grazie al progetto condiviso Frigo di quartiere.

Il Centro Interculturale della Città di Torino, nuovo spazio di Barriera a Cielo Aperto, ospiterà tre appuntamenti: il 30 giugno il progetto AgroBarriera si sposterà negli spazi di Corso Taranto per incontrare Roberto Mezzalama, autore del libro Il clima che cambia l’Italia. Il 12 luglio l’Associazione Museo Nazionale del Cinema promuove il workshop Cineritodoplastica curato da Emanuele Policante nell’ambito di Lavori in Corto – gli occhiali di Gandhi. Infine il 29 luglio si parlerà della situazione in Bosnia oggi a trent’anni dall’inizio dell’assedio di Sarajevo.

“Siamo molto orgogliosi di poter realizzare per il secondo anno un progetto così ampio e articolato – dichiarano i coordinatori del progetto Valentina Noya e Vittorio Sclaverani dell’AMNC – in un quartiere dove torniamo a portare il cinema come in altre periferie della città, ma non solo. Dopo la fortunata esperienza del 2021 è stato possibile migliorare la collaborazione tra tutti i partner del progetto. Quest’anno la rete di Barriera a Cielo Aperto vede l’ingresso della Jazz School Torino e del Centro Interculturale della Città di Torino, uno degli spazi più vivaci del nostro territorio insieme al coinvolgimento di tante altre realtà che arricchiranno l’estate torinese.

Riteniamo lungimirante, in un periodo ancora molto complesso per la cultura, la decisione della Città di Torino e della Fondazione per la Cultura Torino di voler sostenere un percorso biennale per le attività estive, condizione che ci aiuterà a pianificare in forma sostenibile l’edizione 2023 di Barriera a Cielo Aperto.”

“Cinema e vita si intrecciano nelle sei settimane dell’arena cinematografica. – prosegue Massimo Garbi, responsabile del CineTeatro Monterosa – Se da una parte guardiamo all’intrattenimento, dall’altra restiamo con i piedi per terra e ci immergiamo in racconti in cui ritroviamo tanti aspetti del nostro vivere quotidiano. Il cinema diventa così come una grande macchina fotografica che immortala alcuni frammenti della realtà: a volte sono immagini in  bianco e nero, a volte a colori! A volte immagini che ci faranno sorridere, altre toccheranno forse i sentimenti più profondi. Il cinema, attraverso il nostro sguardo, ci entrerà dentro e quando ci alzeremo dalla poltroncina dentro di noi ci sarà qualche cosa di più.”

“I Bagni Pubblici di via Agliè, la Casa del Quartiere di Barriera di Milano, rinnovano e arricchiscono la stagione estiva nell’ambito della rete territoriale di Barriera a Cielo Aperto – afferma la Direttrice Erika Mattarella – Oltre alla consolidata rassegna musicale Gocce di Musica, con i più importanti nomi del panorama torinese, in arrivo tante novità che raccontano la valorizzazione di relazioni interne ed esterne alla Casa del Quartiere, la molteplicità di linguaggi artistici, di tematiche e la volontà di tornare a vivere e animare gli spazi pubblici di Barriera di Milano. Il pubblico e gli e le abitanti potranno scegliere tra concerti, spettacoli teatrali, mostre fotografiche, una festa multiculturale negli spazi adiacenti a via Agliè, un videomapping con live music in una speciale piazza del quartiere e i ring culturali, il nuovo format divertente e ironico con cui affronteremo temi d’attualità e gli stereotipi in cui siamo immersi e immerse.”

“La seconda stagione della rassegna estiva Barriera A Cielo Aperto torna anche negli spazi colorati del community hub di via Baltea  – raccontano Sara Medici di Sumisura e Lorenzo Ricca di Radio Banda Larga – con 14 giornate di eventi da inizio giugno a fine settembre 2022. Un calendario con 20 attività diverse ospitate fra il salone delle feste, il cortile e la strada pedonale di fronte al centro culturale. Oltre alle consuete Radio Live Talks, appuntamenti di chiacchiere e dibattito su temi culturali e artistici, curate da RBL e i numerosi workshop artistici e musicali su misura per i più piccoli, via Baltea ospiterà 6 grandi happening tematici dedicati alla musica jazz, alla scena attivista LGBTQIA+, all’arte pubblica e all’attivismo civico e popolare. Sei giornate tematiche che animeranno il cortile e la strada pedonale, costruite insieme a una grande rete di partner territoriali.”

“La seconda stagione della rassegna estiva Barriera A Cielo Aperto  – conclude Giuseppe Deplano di RE.TE. Ong –  torna anche negli spazi colorati del community hub di via Baltea con 14 giornate di eventi da inizio giugno a fine settembre 2022. Un calendario con 20 attività diverse ospitate fra il salone delle feste, il cortile e la strada pedonale di fronte al centro culturale. Oltre alle consuete Radio Live Talks, appuntamenti di chiacchiere e dibattito su temi culturali e artistici, curate da RBL e i numerosi workshop artistici e musicali su misura per i più piccoli, via Baltea ospiterà 6 grandi happening tematici dedicati alla musica jazz, alla scena attivista LGBTQIA+, all’arte pubblica e all’attivismo civico e popolare. Sei giornate tematiche che animeranno il cortile e la strada pedonale, costruite insieme a una grande rete di partner territoriali.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.